Bilancio di fine anno…

Ancora pochi giorni e il 2011 sarà finito e inizieremo i festeggiamenti per il nuovo anno che, come sempre, speriamo sia ricco di positività, doni, benessere e buoni propositi.

In due parole, sia ricco di SUCCESSO!

Noi oggi proviamo a guardare indietro, ai mesi appena trascorsi, per fare un veloce bilancio e per cercare di capire cosa è accaduto e quali insegnamenti trarre per il prossimo futuro così che davvero il 2012 possa essere un anno di intenso successo per Edizioni Psiconline.

Nel 2011 ci siamo impegnati davvero tanto nel lancio di alcuni libri, per noi molto significativi, che ci hanno poi dato grandi soddisfazioni sia di vendita che di critica e, fortunatamente, continuano a mostrare ancora intatta la loro carica dirompente.

Ci riferiamo al libro di Pascale Chapaux-Morelli e Pascal CoudercLa manipolazione affettiva nella coppia” e al libro “Occhiali per la felicità” di Gianpaolo Pavone.

La manipolazione affettiva nella coppia

La copertina del volume

Il primo ha destato un intenso interesse nel pubblico per le tematiche proposte e per il modo concreto e diretto di affrontarle e per il suo essere un “vademecum” che permette un  reale aiuto al lettore nell’affrontare problemi spesso misconosciuti all’interno dell rapporto di coppia. E anche i media se ne sono interessati in modo particolare perché hanno individuato nelle sue pagine quella intensità capace di coinvolgere il lettore e di stimolarlo a riflettere, così come deve essere per un libro di questo genere, oltre alla praticità immediata dei “casi clinici” riferiti ed analizzati.

Un libro che per Edizioni Psiconline ha segnato una serie di momenti importanti che la nostra piccola Casa Editrice si è trovata ad affrontare per la prima volta.

Innanzitutto la pubblicazione “su licenza”. Il volume, infatti, è stato pubblicato in Francia da Albin Michel, vendendo oltre 15000 copie, e noi lo abbiamo tradotto e pubblicato in lingua italiana.

Dacia Maraini

La scrittrice Dacia Maraini

Poi la prefazione di un “mostro sacro” della nostra cultura e cioè di Dacia Maraini che lo ha letto, lo ha apprezzato intensamente per il suo essere dalla parte “delle donne” e per la sua capacità di diffondere idee nuove all’interno di un tema così complesso come quello delle relazioni di coppia e lo ha definito “un vademecum indispensabile” per chiunque voglia confrontarsi in una relazione affettiva.
Con Dacia Maraini lo abbiamo anche “presentato” a Roma in una serata che ha visto la partecipazione di tantissime persone interessate a conoscere e capire i meccanismi di un problema così importante e coinvolgente per il “quotidiano” di ciascuno di noi.

La copertina di "Occhiali per la felicità"

Il secondo volume su cui abbiamo lavorato molto è più recente ed è il libro di Gianpaolo PavoneOcchiali per la felicità. Strategie per ottenere il meglio da te e dalla tua vita“.

Uscito in libreria da poche settimane è già alla prima ristampa e la richiesta da parte dei lettori è continua e costante.

Nelle sue pagine, i consigli concreti per raggiungere un benessere personale e relazionale che solo può consentirci di crescere e migliorare la nostra vita quotidiana.

Del libro se ne sono occupati i media nazionali con recensioni ed interviste all’autore e come Casa Editrice siamo davvero felici di averlo pubblicato e diffuso.

In questo 2011, poi, abbiamo inaugurato due nuove Collane Editoriali molto significative dal nostro punto di vista perché aprono nuovi orizzonti di lavoro e di conoscenza e siamo certi che saranno in grado di darci grandi soddisfazioni: “A Tu per Tu” e “Scienze Sociali per gli Istituti Superiori“.

La prima vuole entrare nel profondo della psicologia vissuta attraverso il racconto di esperienze di vita, sia personali che di chi ci vive accanto, che possano permettere di “toccare con mano” la qualità ed il valore di una materia che ogni giorno ci consente di vivere meglio comprendendo di più di noi stessi e di chi ci vive accanto.
La seconda, invece, ci “apre” al grande settore della Scolastica con testi realizzati appositamente secondo le linee-guida ministeriali e dirette agli allievi degli Istituti Superiori.

La partecipazione a tante iniziative culturali importanti fra le quali ricordiamo il Salone del Libro di Torino e la Fiera della piccola e media editoria a Roma.

Infine, ma non meno importante, le tantissime proposte di pubblicazione ricevute che ci consentiranno nel 2012 di stampare volumi di altissima qualità ed interesse e di proseguire nel nostro cammino di diffusione di una corretta cultura psicologica on&off line.

Autori nuovi, autori già noti, graditi ritorni di autori lanciati da noi, relazioni che si creano e relazioni che si rafforzano e, su tutto, un rapporto fatto di contiguità e di complicità con i nostri lettori e con i nostri amici, anche attraverso i social network, Facebook e Twitter in primis.

Unico neo, fondamentale per la nostra crescita, è la capacità di penetrazione nelle librerie “fisiche”. Mentre nell’online, infatti, siamo eccezionalmente rappresentati e diffusi, è ancora ridotta la possibilità di far “toccare con mano” i nostri volumi ai nostri lettori nelle librerie classiche. I librai, stante la crisi dei consumi, tendono a ridurre il numero dei volumi presenti in libreria e di questo ne fanno le spese le piccole Case Editrici ed in particolare le settoriali come la nostra. La psicologia è certo interessante per un librario ma il successo di vendite che può garantire un nostro volume è ben lontano dalle migliaia di copie garantite da un romanzo o da un libro di cucina…

In ogni caso un anno decisamente positivo, pur in un quadro di crisi generale, che ci ha aiutato a conoscere di più il mercato editoriale italiano, a migliorare le nostre criticità, ad ampliare i nostri orizzonti e a strutturare in modo più solido e concreto la nostra offerta di libri di psicologia ad un pubblico che ci segue con sempre più attenzione ed affetto.

 

Questa voce è stata pubblicata in libri di psicologia e psicoterapia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Bilancio di fine anno…

  1. Gianfranco Bernes scrive:

    E’ da poco che Vi conosco personalmente ma ciò mi ha permesso di consolidare tutto la positività che nel tempo mi avevate espresso. Il Vostro è un lavoro importante che penetra efficacemente non solo nel contesto psichiatrico, psicologico e sociologico ma anche in quel vasto sapere che si chiama cultura.
    Che il 2012 sia ancora tanto positivo.
    Gianfranco Bernes

    • redazione scrive:

      Caro Gianfranco, grazie per il bel commento che fai e che ci riempie di piacere e di orgoglio.
      Noi cerchiamo, nel nostro piccolo, di operare al meglio così da riuscire a produrre cose positive che possano essere utili sia a noi che a chi ci segue ed apprezza il nostro lavoro.
      Grazie ancora…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× tre = 12

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>